• Menu
  • Menu
Home » Articoli » Transilvania Sconosciuta
Hunedoara

Transilvania Sconosciuta

Per chi ha la possibilità di fare un viaggio on the road attraverso la Transilvania meno Hunedoara e la sua provincia, sono le zone che consigliamo.

Tra i nostri viaggi on the road in Europa sicuramente la Transilvania e tra quelli meno turistici, Hunedoara e provincia sopratutto.

Castello dei Corvino

Castello in stile gotico/rinascimentale del XIV secolo appartenuto alla famiglia Hunyadi e in seguito ereditato dal figlio Mattia Corvino.

Qui Vlad L’impalatore (il “conte Dracula”) è stato fatto prigioniero per sette anni proprio da Mattia Corvino nel 1462.

Prima di entrare attraverserete il fossato che circonda il castello tramite il ponte levatoio di legno, già questo vi farà immediatamente immedesimare in un cavaliere o una principessa medievale.

All’interno troverete le varie stanze che compongono il palazzo, molte delle quali vuote. La sala del trono e la stanza della caccia sono quelle che a noi sono rimaste più impresse.

Nel cortile interno troverete un pozzo. Leggenda vuole, sia stato scavato da 3 prigionieri turchi ai quali è stato promesso che se avessero trovato l’acqua, avrebbero avuto la libertà. Andate a vedere se ce l’hanno fatta!

Pagando un Biglietto a parte (2€) potrete entrare nelle segrete dove è stata all’allestita una mostra sulle torture medievali.

Il biglietto per entrare nel castello è di 9€, se volete una guida in inglese dovrete pagare 16€ in più. Inoltre per le foto pagherete 2€ per ogni macchina fotografica che porterete all’interno (i cellulari sono gratis, a noi sono bastati) e 4,5€ per le videocamere.

La città di Deva e la sua fortezza

Deva è una piccola città tipica nella provincia di Hunedoara, famosa per la sua fortezza situata su una collina circondata da un grande parco.

Il centro città

Il centro città è pedonale, quindi perfetto per fare una piccola pausa nei piccoli caffè che arrivano fino al parco noi vi consigliamo la pasticceria Arta.

Invece per il salato vi consigliamo i “mici” (polpette alla piastra con senape) o il “langos” (frittella ripiena sia dolce che salata), al mercato agroalimentare della città, dove ovviamente vi consigliamo anche di fare un giro.

La fortezza

La fortezza era la più importante della Transilvania essendo sul confine con la regione Banat, è stata di proprietà della famiglia Corvino quella del castello di Hunedoara.

Raggiungibile con una comoda funivia (4€ andata e ritorno), oppure a piedi ci sono 2 sentieri, uno per il bosco (se scegliete il bosco oltre che più ripido, il sentiero è disseminato di cartelli che indicano la presenza di vipere dal corno nei paraggi quindi attenti!!!) uno invece sterrato. Noi siamo saliti in funivia e scesi sul sentiero sterrato che si trova dal lato opposto alla funivia, lo trovate appena varcato quello che sembra un portone gigante. Non ci sono indicazioni ma è facile da seguire.

La fortezza è gratuita per la visita, peccato però che all’interno non troverete nessun cartello informativo, quindi vi farete una passeggiata tra le rovine godendovi la vista sulla città e la valle sottostante.

Lago Cincis e dintorni

Il lago artificiale più grande della Transilvania. Sicuramente gli amanti della natura e del trekking non possono perderselo. Oltre una spiaggia dotata di tutto quello che serve per passare qui una giornata con anche punti dove grigliare è pieno di sentieri dove poter fare delle lunghissime passeggiate. Se vi capita di venire da queste parti a fine agosto nel paesino chiamato Bunila, (ci si arriva solo con macchina propria) c’è un festival di musica folkloristica che fanno tutti gli anni, dove per 3 giorni i local vanno con le tende ad ascoltare la musica e ballare, finendo il tutto con un grande falò a mezzanotte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *